Insegnante: Pierelisa Campus

CORSO PER BAMBINI 0-36 MESI 
accompagnati da un adulto
Rappresenta il primo importantissimo passo nel mondo musicale. In un ambiente accogliente, ricco di movimento, silenzio e canti senza parole prodotti unicamente dalla voce dell’educatore musicista, in un clima di sospensione del linguaggio verbale, il bambino vive un’intensa esperienza percettiva, emozionale e di relazione musicale, iniziando così un percorso di sviluppo della capacità di ascolto e di comunicazione attraverso le sue vocalizzazioni spontanee. Vivere l’esperienza di libera interazione con la musica, che prevede l’instaurarsi di una relazione in cui l’adulto accoglie ogni tentativo del bambino di entrare in dialogo con i suoni e con chi li propone, è la base fondamentale che rende possibile
l’attivarsi dei processi di Audiation.
CORSO PER BAMBINI 3-5 ANNI 
In un clima giocoso il bambino vive un’esperienza di dialogo musicale grazie al quale può sviluppare intonazione e senso ritmico. La voce cantata, i pattern(brevi frammenti)  tonali e ritmici, il movimento, il gioco libero e guidato sono  gli ingredienti fondamentali dell’attività che danno vita ad un  vero e proprio dialogo musicale fatto di suoni e ritmi. L’apprendimento è realizzato attraverso un percorso fatto di tentativi di imitazione o libera espressione spontanea, messi in atto dal bambino all’interno della relazione musicale con l’adulto e con gli altri componenti del gruppo. 
L’insegnante favorisce la scoperta istintiva da parte del bambino del modo in cui i suoni si organizzano in musica, offrendogli, con un approccio informale, gli strumenti per riconoscere uguaglianze e differenze, confrontando e riconoscendo gruppi di suoni organizzati che costituiscono gli elementi fondamentali del linguaggio musicale.
 
 
CORSO 6+
Quando il bambino raggiunge l’età scolare nella gran parte dei casi è il momento di iniziare un percorso di istruzione formale. 
La proposta di educazione musicale inizia a strutturarsi fra apprendimento di brani cantato, con e senza parole, attività sequenziali di apprendimento e attività di classe.
Questi brani costituiranno il repertorio grazie al quale il bambino aquisirà familiarità con contenuti musicali specifici. Le attività sequenziali di apprendimento costituiranno, lo strumento grazie al quale il bambino scoprirà i contenuti degli stessi canti facendoli propri e aumentando le proprie competenze di audiation.
Con le attività di classe, infine, le competenze di audiation verranno applicate ai canti conosciuti e utilizzate per imparare nuovi canti.
In questo modo sarà possibile avvicinarsi allo studio formale della musica e in seguito di uno strumento.

Il corso inoltre porrà le basi di armonia e composizione per chi lo richiederà.

I corsi inizieranno mercoledì 26 settembre con i seguenti orari:
h 16.50 0-36 mesi
h 17.30 3-5 anni
h 18.15  6 anni in su
È possibile fare una lezione di prova
Edwin E. Gordon (USA 1927) è l’autore e il principale divulgatore della Music
Learning Theory (Teoria dell’Apprendimento Musicale) o MLT, frutto di un
insieme di ampi e importanti studi sull’apprendimento musicale negli ambiti
della psicologia della musica e dell’educazione musicale. E’ conosciuto ed
apprezzato internazionalmente come musicista, ricercatore, insegnante,
educatore, autore. E’ autore di alcuni dei più noti test sull’attitudine musicale e
di una produzione bibliografica molto ampia, composta di libri, articoli, e testi
accademici. Grazie alle sue ricerche ha apportato contributi importanti allo
studio dell’attitudine musicale, dell’apprendimento in generale e
dell’apprendimento musicale sin dalla primissima infanzia. Prima di dedicarsi
alla ricerca nel campo della Psicologia della musica ha studiato contrabbasso
alla Eastman School of Music e ha fatto parte del gruppo jazz del noto
batterista Gene Krupa.
La Music Learning Theory (MLT) è una teoria dell’apprendimento musicale, elaborata dal prof. Edwin E.Gordon in anni di ricerca scientifica, che spiega come
l’individuo apprenda la musica sin dalla primissima infanzia attraverso processi analoghi a quelli dell’apprendimento del linguaggio verbale. Ogni essere umano nasce con un’attitudine musicale e quindi con una capacità potenziale di imparare la musica; proprio da questa potenzialità ha origine lo sviluppo di ciò che il prof. Gordon definisce Audiation, ovvero la capacità di sentire e comprendere nella
propria mente la musica quand’essa non è fisicamente presente nell’ambiente”. Lo sviluppo dell’Audiation dipende in larga misura dalla qualità delle esperienze musicali che l’essere umano vive specialmente nella prima infanzia e nell’età prescolare: gli studi scientifici hanno infatti ampiamente dimostrato che nei primi anni di vita i bambini possiedono un’elevatissima capacità di apprendimento